Cent'anni di film nel museo sul lago d'Orta

E' sul lago d'Orta l'unico museo all'aperto dedicato alla settima arte;
In 48 murali si raccontano le pellicole di un secolo.



Dieci comuni di tre province piemontesi sono stati selezionati dall'Accademia delle Arti e del Muro Dipinto per entrare in un circuito aperto a turisti ed a chiunque voglia scoprire il muralismo nelle sue  molte forme: sacro, profano, con acrilico o affresco, dalle installazioni lignee, al ferro, di  vetro o in marmo, affidate alla libera interpretazione dei film visti con gli occhi di artisti italiani o stranieri confluiti nel 'paese dipinto' di Legro da ogni parte del mondo negli ultimi vent'anni: Stati Uniti, Francia, Russia, Germania, Olanda, Regno Unito e Italia
Il "Tour dell'Arte in tre Provincie piemontesi" sarà presentato  nell'ambito delle iniziative che si terranno a Legro di Orta (No) in settembre per festeggiare i vent'anni dalla nascita dei "Muri d'Autore", unico esempio italiano di museo pittorico all'aperto dedicato alle opere cine-televisive prodotte negli ultimi cento anni tra novarese, vercellese e Verbano-Cusio-Ossola.
Quarantotto sono i murales nella frazione di Legro d’Orta e la pro loco Accademia delle Arti ricorderà l’anniversario con una guida per accompagnare i turisti alla conoscenza di paesi e città in cui sono presenti murali, affreschi o dipinti di varia natura, forma e ispirazione, profana o religiosa.
      La novità della pubblicazione (cui seguirà nel 2018 un corposo ed elegante volume) costituirà la base per un gemellaggio simbolico con quei Comuni già noti per essere ‘decorati’ da murali o affreschi particolari seppure di tematica o forma pittorica diversa: Pogno (No), paese dipinto dedicato all’acqua; Ameno e Armeno, con trompe l’oeil e affreschi ispirati dalla devozione popolare;  la Valle Vigezzo con la Scuola di Belle Arti ‘Rossetti-Valentini’ a Santa Maria Maggiore, Craveggia, con gli affreschi sacri, Villette per le famose meridiane, Baceno e Croveo in Valle Antigorio con immagini della devozione popolare.; Civiasco, Cellio e Varallo con altrettanti motivi di interesse che si tanno raccogliendo in questi giorni con la collaborazione delle rispettive Amministrazioni.
                 I Comuni che concederanno il patrocinio all'iniziativa diventeranno così partner del singolare e unico “Circuito delle Arti e dei Muri Dipinti” che si organizzerà nei dettagli per partire ufficialmente il prossimo anno 2018, con appositi tour da offrire al pubblico che vorrà scoprire città, paesi e frazioni dipinte.


Per chi fosse interessato a sponsorizzare l'idea, ecco le  CARATTERISTICHE DELLA GUIDA
Stampa: colori; Formato: tascabile aperto  cm.20 x 21; Tiratura: 25.000 copie in due anni; Lingua: Italiano, inglese, francese, tedesco; Diffusione: Piemonte, Lombardia, Canton Ticino, Canton Vallese; N. pagine per ogni Comune: secondo richiesta Ente. X INFO GIALLO50@GMAIL.COM

Commenti