IL PROGETTO PER RILANCIARE POGNO



E' ANCORA TOP SECRET ! 

UN PROGETTO PER POGNO CHE GUARDA AL FUTURO

Sta per prendere forma a Pogno lo studio di un’idea innovativa per valorizzare il comune non più e non solo come polo riconosciuto della rubinetteria, ma allo scopo di attirare anche correnti di turismo , studiosi e ricercatori scientifici.
Nata sotto l’egida dell’Accademia delle Arti e del Muro Dipinto, l’idea di predisporre un progetto ad hoc fu annunciata recentemente durante i tre giorni di ricordo dei vent’anni di Legro paese dipinto.
Ora, quell’idea sta trasformandosi in qualcosa di concreto e nelle prossime settimane avranno inizio gli incontri con gi amministratori locali per valutare la fattibilità del progetto.
 “Poiché l’acqua fu il tema scelto per realizzare i primi dipinti, spiega per l’Accademia delle Arti Fabrizio Morea, a Pogno vorrei lanciare una serie di proposte per valorizzare ciò che l’acqua rappresenta nella quotidianità e non solo. Penso quindi all’energia nelle sue forme più estese”.








Non dice di più, Morea, per rispetto agli amministratori con i quali si dovrà confrontare per avviare lo fase  propedeutica al progetto, ma tutto lascia pensare che la tranquilla località del Cusio novarese al confine con la Provincia di Vercelli potrebbe diventare un punto di riferimento importante per trattare temi altrettanto importanti con un richiamo nazionale; così facendo, si scoprirebbe il territorio e s’incentiverebbero le visite ai  numerosi dipinti che, proprio nei giorni scorsi,  gli autori hanno voluto rivedere per constatare lo stato dell’arte.


A margine della visita non mancò un simpatico incontro con Marta Malinverno che Bickler volle ritrovare per ringraziarla, seppure a distanza di vent'anni, delle calde brioche che la ragazza gli portava sul cantiere di lavoro mentre l’artista realizzava il suo murales davanti alla panetteria.


NELLE IMMAGINI

  1. Il sopralluogo degli artisti ai dipinti di Pogno con Dietrich Bickler, Fabrizio Morea il sindaco Eliana Paracchini e la giunta;
  2. Il simpatico momento dell’incontro tra Bickler e la titolare del panificio che vent'anni fa portava le brioche all'artista che dipingeva il muro davanti al negozio.  

Commenti