lunedì 19 aprile 2021

L'omaggio di 'Legro paese dipinto' a Gigi Proietti.

 GIGI PROIETTI, IL MARESCIALLO ROCCA 

STILIZZATO DA UN POLIZIOTTO 

Sarà uno dei momenti importanti della prossima stagione estiva sul lago d'Orta.

Gigi Proietti,  verrà ritratto con un colpo di Bic, da Raffaele Iacaruso  Legro, il 'paese dipinto' dedicato alle produzioni cinetelevisive realizzate in zona negli ultimi anni, inserirà nella "Galleria degli Artisti" un murale dedicato all'attore scomparso recentemente dove le tre Forze dell'Ordine saranno riunite in un solo murale.

https://www.youtube.com/watch?v=xqOfP_D4fwA&t=7s 

www.youtube.com/watch?v=xqOfP_D4fwA&t=7s





MURI D'AUTORE TRA SACRO E PROFANO

E un percorso di 300 km che partendo da Legro di Orta si sviljppa nelle province di Novara, Vercelli, Biella, Verbano-Cusio-Ossola,  Varese e Svizzera italiana.

Il viaggio prosegue con varie tappe: quella di oggi ci porta in Valle Vigezzo alla scoperta di arte, fede e cultura. E presto la nostra guida Italia/Svizzera sarà a portata di mano. Ecco alcune immagini che potremo vedere grazie al QRC che comparirà sulle pagine.

Clicca su link e sarai indirizzato sul filmato che abbiamo realizzato nei giorni scorsi per YouTube.

                               https://youtu.be/_Tco6zJ8g68


domenica 21 marzo 2021

 DAL CUSIO AL BIELLESE

ACCADEMIA DELLE ARTI RILANCIA 'BONDARTE'

E' grazie a un articolo di Matteo Pria, su La Stampa edizione di Biella, che la pro loco Legro con la sua "Accademia delle arti"  è stata convocata dal sindaco di un comune delle Prealpi biellesi. Il comune è Mezzana Mortigliengo diventato famoso anni fa per la trasformazione artistica di una piccola frazione, il borgo di Bonda. In questo sperduto ma affascinante luogo immerso nel vede e nel silenzio, avevamo compiuto un sopralluogo la scorsa estate per ritrarre con immagini e filmati questo gioiello che grazie a Celso Tempia negli Anni '50 e Gastone Cecconello, qualche decennio più tardi, nacque 'BondArte': decine di opere artistiche tra installazioni, quadri, dipinti murali, oggetti lavorati con ingegno e affissi alle porte o sui davanzali delle vecchie case fanno bella mostra di sé e attraggono l'attenzione del turista, del visitatore, dell'amante di cose semplici ma ricche di espressività. E così,  anche il piccolo comune della provincia di Biella fu inserito nella guida "Muri d'autore tra sacro e profano" che vede la presenza di 90 comuni di Piemonte e Lombardia oltre a 10  comuni della Svizzera italiana.




Così, nei giorni scorsi, c'è stato il primo incontro con il sindaco di Mezzana, Alfio Serafia, cui  Fabrizio Morea, presidente dell' Accademia ortese, ha consegnato una prima bozza di interventi che si potrebbero realizzare non appena le normative  Covid-19 ce lo consentiranno. Nel programma è previsto il coinvolgimento di licei artistici piemontesi e lombardi, la collaborazione con tutte testate giornalistiche locali e regionali, guide organizzate, concerti serali e stampa di materiale pubblicitario. 

"Un programma ricco- spiega Morea- che il comune  vorrà attentamente valutare compatibilmente con le risorse per attuarlo. Ma, conclude il presidente della pro loco Legro di Orta, siamo abituati a trovare sponsor nelle realtà locali e, quindi, appena avremo  ottenuto il via libera dal sindaco Serafia ci metteremo in moto perché Bonda torni ai fasti di un tempo, insieme alle altre frazioni  del territorio comunale".




sabato 13 marzo 2021

                                                         SIAMO IN ZONA ROSSA ?

                                            USCIAMO DI CASA GUARDANDO LA TV



SEGUIAMO I CONSIGLI DI 'TOTAUTO'

E da Novara viaggiamo con le nuove proposte di marchi selezionati.

.....vai al link e guarda cosa abbiamo scelto per te.

https://youtu.be/H9fVepDckT8



giovedì 11 marzo 2021

CINEMA E TV: RILANCIO DEL TERRITORIO 

NEGLI ACCORDI CON 'FILM COMMISSION'

Mentre  i comuni turistici guardano al dopo pandemia e hanno compreso il valore del cinema prodotto nel proprio territorio, altri comuni stanno a guardare e rischiano di perdere occasioni come quelle che, saggiamente, città come Arona ed Omegna hanno messo in atto con gli accordi di programma firmati con la Film Commission Torino Piemonte.

F.T.C.P. è una Fondazione senza scopo di lucro creata da Regione Piemonte e Città di Torino, con lo scopo di attrarre sul territorio regionale produzioni cinematografiche e televisive. E' importante sapere che negli ultimi vent'anni F.C.T.P. ha portato in Piemonte qualcosa come 1200 produzioni  destinate al piccolo e grande schermo. 

Purtroppo spesso sento dire che  "il cinema è 'effimero', non ce ne importa di pellicole e divi da palcoscenico nelle nostre città"                                                                                                                   Io rispondo sempre allo stesso modo, non già per averci vissuto all'interno per diversi anni, ma perché i fatti hanno sempre dimostrato l'entità dell'indotto riversato sul territorio dalla permanenza di troupe in un paese o in una città: sono soldi che girano, aiutano l'economia e l'occupazione, con investimenti sulla promozione turistica, opere o strutture, che talvolta rimangono all'ente ospitante; benefici per le attività commerciali, artigianali, edili, degli autotrasporti, degli alberghi che vengono occupati per settimane intere. Senza parlare delle comparse, pagate profumatamente. Sono numeri e non ologrammi le maestranze che lavorano nel luogo in cui le troupe scelgono di svolgere l'azione. E anno dopo anno i circuiti  nazionali ed esteri continuano proporre film girati in un certo luogo anche ani addietro.

 E' il caso del lago d'Orta o del lago Maggiore le cui immagini ogni mese inondano gli schermi.                 Ecco, ad esempio, cosa vedremo in TV a partire da oggi e fino a sabato: 

                        Per chi non lo sapesse, l' "Ultimo crodino" è stato girato tra Lesa e il lago Maggiore.        E qualcuno si chiederà 'cos'ha a che fare il film Inga Lindstrom' con Orta?

E' anch'esso il duplice frutto della promozione: Hans-Jurgen Togel, il regista, del film scoprì Orta grazie a Carl-Heinz Schroth il quale a sua volta scopri  il lago e se ne innamorò; volle trascorrere gli ultimi anni della sua carriera di attore televisivo per la  ZDF e Togel lo diresse nei telefilm che realizzò sul lago. Barbara, compagna di Schroth vive ancora ad Ameno, Togel ormai è ortese avendo acquistato una casa. Potrei fare altri esempi, ma andremmo avanti per ore. L'ultimo 'acquisto' di rilevante importanza è quell'Antonio Albanese: un uomo di lago che ha scelto il Cusio per  sentirsi a contatto con il silenzio e la natura.

Intanto, godetevi anche 'La Stanza del Vescovo'; anche questo film ha fatto 'ciak' a Orta in un nobile palazzo.



Concludo anticipandovi che invierò una lettera (non mi piacciono le interpellanze) al sindaco di Orta perché si attivi a promuovere lo stesso accordo con Film Commission, così come hanno fatto- ripeto- intelligentemente i suoi colleghi Monti, di Arona e Marchioni, di Omegna.

IL CINEMA SUI MURI, I FILM DEL 'PAESE DIPINTO' DI LEGRO IN TV

GLI APPUNTAMENTI CON IL PICCOLO SCHERMO PROSEGUONO NEI PROSSIMI GIORNI


  • se vi piace quel che pubblichiamo, saremmo lieti di ricevere la vostra iscrizione.

lunedì 1 marzo 2021

IL MONDO DI PIERO CHIARA
IN UN  FILMATO D'ARCHIVIO





Erano gli anni tra il 2000 e il 2006 e Luino fu inserita in un importante  progetto italo-svizzero legato all'Interreg progettato da Marilena Roversi Flury: "Il Parco letterario transfrontaliero dei laghi", sulle tracce di Piero Chiara.
Il documentario tracciò la figura dell'illustra scrittore luinese.

Clicca qui per vedere il video



venerdì 12 febbraio 2021






HYUNDAI CONTINUA SORPRENDERE.

ECCO, IN ANTEPRIMA, I NUOVI GIOIELLI PRONTI PER UN TEST DRIVE ALLA CONCESSIONARIA CLERICI, DI NOVARA.

Guarda con i 2 link ciò che "Inverno a colori" presenterà in TV e su Facebook prossimamente

https://youtu.be/VdvqAoRTvXE  

https://youtu.be/RApC5j8cDzY


martedì 2 febbraio 2021

ACCADEMIA DELLE ARTI SI PREPARA

ALLA NUOVA STAGIONE

In attesa che le restrizioni della pandemia si allentino, anche la Pro Loco Legro,  che con il nuovo anno è diventata A.P.S. (Associazione di Promozione Sociale) sta pensando  di predisporre un programma dei prossimi interventi.

 All'argomento sarà dedicato un incontro che verrà proposto al Comune di Orta per capire quali  siano le possibilità di accoglimento di  alcune delle iniziative che si stanno studiando. Nel frattempo abbiamo anche chiesto un incontro con ASCOM in quanto è l'Associazione Commercianti Alto Piemonte  destinataria dei corposi fondi comunali messi a bilancio dall'Amministrazione per il 2021. In attesa, vi proponiamo un servizio andato in onda sulle TV locali  nell'ottobre del 2019.

L'inaugurazione della "Galleria degli Artisti" in Via Vecchia Stazione, dove è stato posizionato anche il grande mosaico a ricordo di Elsa Martinelli, protagonista del film "La Risaia". 

  clicca qui>>>>>>>>>>    https://youtu.be/IoqaggHriwc


UN 'INVERNO A COLORI' TRA MEZZOMERICO E ORTA

Scuola e colori nella nuova puntata di Inverno a colori" prodotta dalla Divisione Video della Pro Loco Legro A.P.S. "Accademia delle Arti ".

Da Orta a Mezzomerico il viaggio ci porta a scoprire due interessanti realtà: il successo del Metodo Montessori alla 'Primaria' cusiana e la nascita del primo paese dipinto del medo novarese interamente  dedicato alla donna lavoratrice della campagna.

Buona visione






lunedì 1 febbraio 2021

ARKIVIDEO DA DUE ANNI.IL SOMMARIO

UN PASSO ALL'INDIETRO DALL'APERTURA DI ARKIVIDEO

Cari amici che mi seguite ormai da due anni, Grazie per l’assiduità e i consigli che mi fate arrivare per corredare di contenuti questo blog.

Come ho scritto più volte, l’idea è nata dalla mia passione per la musica. Musica in senso lato, che non disdegna le nuove proposte, anche se ne allontana alcune. In particolare, seguendo  tutti i post, vi sarete accorti che ho mescolato sapientemente (!?) ogni tema e ogni tipo di genere. Se può esservi d’aiuto, o se qualcosa vi siete persi, ecco un breve riassunto di quanto potrete trovare scorrendo fino in fondo le varie pagine non ancora  visitate.

Intanto vi raccomando di continuare a sollecitarmi con proposte e richieste nella ricerca che, lo sappiamo bene, è sconfinata…

 Ma c'è un brano che mi ha colpito particolarmente: Questo brano di Diodato, con Roy Paci, lo voglio riproporre e vi consiglio di ascoltarlo in silenzio meditando sul testo. Per vivere meglio e guardare sempre avanti. 







Cosa ha ospitato  Arkivideo ? Ecco un breve sommario (incompleto)

 

  • Una piacevole scoperta: il sito "Italy movie tour". guida alle location di vecchi film
  • Lago d'Orta: il cinema messo al muro. un museo unico in Italia
  • Sui muri di Legro il ricordo di Gastone Moschin
  • La RAI media partner della rassegna “cinema sui laghi”
  • Ermanno Olmi sarà ricordato a Orta
  • Scelto il murale per Mario Soldati
  • La musica senza tempo con l’orchestra di André Rieu
  • e …#iorestoacasa
  • La musica ci parla con……
  • Pie Jesu
  • Benedictus”, di Karl Jenkis
  • Il celebre ‘adagio’ di Samuel Barber, interpretato da violoncellista croato Stjepan Hauser.
  • Stabat mater (Rossini-Pavarotti)
  • (per la vigilia della Pasqua)
  • Muscoli e t-shirt mentre canta Rossini, il tenore di Palermo star della rete.                                   
  •  # iorestoacasa e ascolto buona musica …e poesia
  • Hermann Hesse, la scoperta di oggi

 

  • Cosa mi lega a Suzanne Ciani?  

Settembre '97: al sacro monte di Orta c'è un grande palcoscenico e una platea di mille posti. la rappresentanza della presidenza del consiglio dei ministri, deputati e senatori, personaggi dello spettacolo, la Rai con il suo vice e tantissima folla al parco per applaudire l’unico concerto europeo della ‘regina della new age’ che da anni seguivo con grande passione. Volli tentare l'impresa di portarla in Italia, suo paese d'origine, e lei accettò. Il resto è musica con l'orchestra del Veneto....

 

  • "Amado mio", sempre con la Pink orchestra e la splendida Storm Large.
  • "Che puro ciel". da Orfeo ed Euridice, di Gluk.
  • Musica agli estremi: dalla Norvegia a capo verde
  • Un  salto in Portogallo a tempo di tango
  • Cesaria Evora, la voce di Capo Verde.
  • L'omaggio di Stresa  a  Valentina Cortese
  • Il lago d’Orta ricorderà Ennio Morricone con un murale  nella “galleria degli artisti”

 

 

  • Questo brano di Diodato, con Roy Paci, lo voglio riproporre e vi consiglio di ascoltarlo in silenzio imparando il testo per vivere meglio e guardare sempre avanti. 

 



e…molto altro avrò dimenticato.

 

 

 



domenica 31 gennaio 2021

NELL' ATTESA DELLA PRIMAVERA...

'COME UN APE 

NE GIORNI D'APRILE'.......

Mentre torniamo in zona gialla siamo anche in attesa della primavera e allora vi propongo questo breve ma godevole estratto da "La Cenerentola" di Gioachino Rossini. Del 'dramma focoso' seguite le parole del libretto di Jacopo Ferretti: le ho scelte perché ci rallegrano cosi com il titolo proprio primaverile che si ispira alle api in cerca di polline. Una bella interpretazione in una cornice molto curata, diversa da altre analoghe e meno azzeccate.
E buona visione


sabato 30 gennaio 2021

Accademia delle Arti: cosa può fare per te

                                       “ ACCADEMIA DELLE ARTI E DEL MURO DIPINTO ”

            CHI SIAMO, DI COSA  CI OCCUPIAMO

Le Leggi e la normativa da rispettare

 CHI SIAMO

‘Accademia delle Arti e del Muro Dipinto’ è una emanazione della Pro Loco Legro il cui atto di nascita risale al 1989. Nel 2017, con registrazione all’Agenzia delle entrate di Verbania, la Pro Loco ha approvato la modifica dello Statuto che ha riportato da Omegna la sede legale in Piazza Stazione a Legro di Orta San Giulio nella frazione originaria.

Su indicazione dell’UNPLI, cui è iscritta da sempre, il 31.12.2020 Pro Legro ha adottato il nuovo Statuto che le conferisce, oltre a nuovi compiti e poteri, la denominazione di Associazione di Promozione Sociale (A.P.S.) e la conseguente iscrizione al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (R.U.N.T.S.) e registrazione all’Agenzia delle entrate di Verbania nel mese di gennaio 2021.

Gli scopi e le finalità della Pro Loco Legro ’’Accademia” sono la promozione turistica, culturale e formativa, rivolta a studenti e soggetti fragili o in cerca di occupazione.

Principalmente ci dedichiamo alla progettazione di “Paesi dipinti’ che nascono su idea degli EE.LL. o di cittadini  che hanno gli EE.LL. come referenti.

Gran parte dell’attività è radicata nei Comuni del Piemonte, tuttavia  le nostre forze ci permettono di operare ovunque richiesti.

 

COME CI MUOVIAMO

Quando un Ente o Associazione manifesta la volontà di realizzare uno o più interventi, nella fase interlocutoria chiediamo un atto deliberativo non oneroso per svolgere un sommario ‘incarico esplorativo’; si procede alla fase di ricerca che comporterà oneri solo nel momento in cui il progetto esecutivo sarà approvato.

Qualora l’Ente non disponga di tecnico da assegnare alla progettazione provvederemo con incarico diretto a nostri Soci professionisti.

Al committente sottoporremo quindi i curricula dei nostri artisti.

Per stabilire in che modo procedere e quale tema scegliere saranno avviati incontri informativi con l’Ente o suoi rappresentanti. Importante sarà la verifica sulla fattibilità della/e opera/e rispetto ad eventuali vincoli ambientali, paesaggistici, architettonici o di PRGC.

In particolari situazioni, l’intervento viene realizzato senza oneri a carico dell’Ente confidando sulle sponsorizzazioni raccolte in loco con l’aiuto dell’Amministrazione, contattando potenziali sponsor, organizzazioni  di categoria o aziende private che intendono sostenere il progetto a fronte di un ritorno d’immagine.

Recenti interventi nel Medio novarese, hanno visto le aziende vitivinicole e quelle dell’area industriale di Mezzomerico sostenere interamente il costo per la realizzazione di sette murali. Come anticipato, il Comune non ha dovuto impegnare a bilancio alcunchè. Allo stesso modo procederemo nell’esecuzione dei prossimi ‘paesi dipinti’ nel novarese, ad Armeno e Gargallo, come nelle province di Vercelli e di Biella.

 

 

 

I NOSTRI SETTORI- LE CONSULENZE PROFESSIONALI

La nostra attività non si limita alla realizzazione di ‘paesi dipinti’, ma spazia in vari settori grazie alla presenza in Associazione di figure iscritte agli Albi professionali che si occupano di restauro, manutenzione di opere d’arte su richiesta del pubblico o del privato. Le necessarie consulenze sono fornite dai Soci professionisti (geometri, ingegneri, architetti, restauratori, imbianchini ecc.) che eseguono gratuitamente una prima schedatura dell’intervento da eseguire. A loro spetterà poi di elaborare dal punto di vista tecnico la progettazione delle opere su cui intervenire dialogando direttamente con il committente.

 

GLI ARTISTI …SUL CAMPOLE TECNICHE UTILIZZATE

“Accademia delle Arti” mette a disposizione di chiunque lo richieda una nutrita squadra di artisti residenti o provenienti dall’Italia e dall’estero scelti per curiccula  ed esperienze acquisite. Sono disponibili al momento, autodidatti e professionisti proveninenti da Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Sicilia, Campania.

Per gli artisti stranieri di Germania, Francia, Ingilterra, Brasile, Russia e Stati Uniti serve un apposito contratto con quotazione e cachet da verificare al momento con il committente

Le tecniche utilizzate dagli artisti riguardano, oltre al dipinto murale, lavorazioni su pietra, vetro, ferro, legno e forme plastiche. I compensi retributivi sono sostenuti dall’Associazione quando alla realizzazione dell’opera interviene la sponsorizzazione privata o il concorso pubblico, in caso contrario sarà stipulato accordo separato tra privato/ente e committente; qualora il committente esiga un artista in particolare si prenderà cura di contattarlo direttamente per aprire un rapporto personale sollevando l’Asssociazione da ogni responsabilità retributiva.

D’intesa con Istituti scolastici di ogni ordine e grado si possono prevedere lezioni sul campo durante l’apertua dei ‘Cantieri dell’Arte’ per svolgere pratiche di apprendimento delle tecniche artistiche e artigianali; l’intervento dovrà ricadere nellle varie offerte formative di ogni singolo Istituto che provvederà a erogare un simbolico ‘rimborso spese’.

 

 

SCELTE DI INTERVENTO – IL MURALE DIGITALE

Pur privilegiando il lavoro tradizionale, da  un paio d’anni si è scelto, a discrezione del committente, di sostituire la realizzazione ‘in loco’ con trasformazioni delle facciate ricoperte da grandi adesivi. La scelta è stata  dettata da due motivi: economico e di facile installazione.

Come si procede? L’artista sviluppa il progetto su cartoncino (cm.50x70) per l’approvazione del committente. Ottenuto il benestare (comprensivo delle ev.li modifiche) viene steso il definitivo, poi trasferito su forex della stessa misura.

La fase successiva (e ultima) è la stampa in digitale nella misura scelta, a cura di Ditta specializzata; dopo la digitalizzazione, si provvede a ‘saldare’ sul muro la pellicola con la riproduzione del dipinto, lavabile, impermeabile e non soggetta a scolorimento per agressione da raggi solari.

Trascorso un trimestre, se del caso, l’intera sperficie sarà ricoperta da un consistente strato di fissativo.

 

 

 

 


 

TEMPESTIVITA’ ED ECONOMICITA’

Come anticipato, a suggerire la tecnica della pellicola sono l’economicità e il tempo impiegato per la posa:

-Non si devono attendere giorni, -non c’è  occupazione di suolo pubblico per lungo tempo, -si evitano ordinanze di chiusura al traffico di vie o piazze, -non servono impalcature da mettere a norma.

Ciò nonostante, la presenza fissa del nostro responsabile in possesso di patentino per movimentare i mezzi è dovuta.

In ogni caso, la parete deve essere pronta per l’affissione, libera da  muffe, ruggini o altro che ostacolerebbe la posa del collante.

Contro i 5/8 gg. di lavorazione del murale con artista, la soluzione ‘pellicola’ accorcia i tempi a uno solo/max due gg. lavorativi.

 

 

SICUREZZA  SUL POSTO DI LAVORO - (S.Pre.S.A.L.)

Premesso che il presidente o legale rappresentante di “Accademia delle Arti” è responsabile a tutti gli effetti sulla conduzione del cantiere (ed è in possesso di apposito ‘patentito’ per la movimentazione di piattaforme aeree), va detto che nella soluzione ‘pellicola digitale’ tali responsabilità ricadono unicamente sulla Ditta incaricata; con la lavorazione manuale, invece, dovremmo provvedere affinchè l’artista o gli artisti siano in possesso dei relativi patentini attenendoci rigorosamente alle leggi  sulla sicurezza nei luoghi di lavoro per i quali  controlla lo S.Pre.S.A.L.

Tanto più che durante la lavorazione, spesso i “Cantieri dell’Arte” sono  visitati da studenti e scolaresche ai quali l’artista di turno impartisce brevi  lezioni tecniche.

 

 

IL NOSTRO UFFICIO STAMPA

In alcuni casi, laddove gli interventi sono  in via di esecuzione o già ultimati, la “Divisione Media” della Pro Loco dispone l’assistenza per promovere l’evento su vasta scala attraverso il coinvolgimento di massmedia, testate  giornalistiche, radio televisive e social.

In questi casi, durante l’avvio del progetto ad opera di altri - privati o Enti – siamo disponibili per sovrintendere alla parte esecutiva rispondendo alle necessità del momento, sollevando l’Ente o il committente da ogni problema.

In questo caso servirà una apposita convenzione per legittimare la nostra presenza.

 

Conditio sine qua non per procedere ad ogni rapporto è l’iscrizione dell’Ente o del soggetto interessato, all’Albo Soci della Pro Loco Legro con il versamento di una quota ‘un tantum’ pari a € 1.000,00 (mille/00) se trattasi di  Comune con più di 1.000 abitanti; di € 500,00 se al di sotto.

Il versamento dovrà essere effettuato con Bonifico Bancario IBAN  IT58Y0503445550 000 000 271017 e seguirà la consegna della tessera di Socio e la ricevuta per l’oblazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Segue:>>> con Le Schede

 

1.     Domanda di ammissione a Socio Pro Loco

 

2.     Richiesta da privati per ottenere un murale

 

3.     Concessione muro privato all’associazione

 

4.     Domanda di consulenza / collaborazione da Ente pubblico

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1) DOMANDA DI AMMISSIONE A SOCIO PRO LOCO.

 

La domanda di adesione in qualità di Socio PRIVATO va inviata via mail in f.to PDF con firma autografa dopo aver compilato il modello che segue:

 

Io sottoscritt_ ……………………………    ……………………….Nat_ a…………………………………. CAP………………

 

V.………………n…… Tel……..………………….mail……………..……………………….web…………………………………...

 

Chiedo l’ammisione in qualità di Socio ordinario………..sostenitore…………. e dichiaro di aver letto e approvato lo Statuto pubblicato sul Sito www.accademiadeimuridipinti.com

 

(Quota ANNO 2021 Socio ordinario € 20,00/ Socio sostenitore da € 100,00 e oltre).

 

 

No assegni o contanti: SOLO a mezzo IBAN IT58YO5O34 45559 000 000 271017 - INTESA             

 

 Il sottoscritto____________________proprietario della facciata posta sulla casa in V.___________

 

n.______ del  Comune di_____________ interessato ad abbellire la propria abitazione

 

 

con un dipinto murale CHIEDE di consocere le modalità per ottenere quanto richiesto

 

Data________________________Firma____________________

 

                                                                                                                        Allegare C.F. e Doc. d’identità

N.B. Barrare  la parte interessata:

_____La pratica autorizzativa sarà svolta dall’Associazione su delega della proprietà  che si assumerà il costo relativo alle spese tecniche.

 

_____Svolgerò per mio conto la pratica autorizzativa

 

                                      Data                                                                          Firma

 

 

 

3) CONCESSIONE MURO PRIVATO ALL’ASSOCIAZIONE “Accademia delle Arti e del Muro Dipinto”

 

Il sottoscritto____________________proprietario della facciata posta sulla casa in V.___________

 

n.______ del  Comune di_____________ interessato ad abbellire la propria abitazione

 

 

AUTORIZZA l’Associazione “Accademia delle Arti e del Muro Dipinto” ad eseguire il bozzetto  da me visionato ed approvato sul muro /colonna / facciata / ( barrare ove non interessa)   

 

Riconducibile al Mappale N._____F.______ come da estratto di planimetria che si allega.

 

Provvederà a propria cura chiedere all’ufficio comunale competente l’autorizzazione per l’eventuale occupazione di suolo pubblico accollandosi tutti gli oneri relativi.

 

 

Data________________________Firma____________________

 

 

Allega………C.F. e Doc. d’identità

“”         “”….Estratto catastale

 

N.B. Barrare  la parte interessata:

_____La pratica autorizzativa sarà svolta dall’Associazione su delega della proprietà  che si assumerà il costo relativo alle spese tecniche.

 

_____Svolgerò per mio conto la pratica autorizzativa

 

Data                                                                          Firma

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

4) DOMANDA DI CONSULENZA/COLLABORAZIONE DA ENTE PUBBLICO

 

Il Comune di________________________________P.I.________________________

 

È interessato a valutare la possibilità di realizzare uno o più dipinti murali (murales)

nel proprio territorio.

A titolo informativo e non oneroso CHIEDE di  essere informato sulle modalità del caso.

Il Sindaco

 

 

 

 

 

 

 


Fabrizio Morea  

Legro di Orta, 26.01.2021   (©)Fabrizio Morea

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------